SCOPRI

Viticoltura ed Enologia

Guarda il video con le testimonianze di Alberto Cella (studente) ed Emanuela Flore (laureata UNO ed enologo)

Viticoltura ed Enologia

Il corso ha la finalità di fornire conoscenze e formare capacità professionali adeguate per poter operare nella filiera della produzione e del consumo dell’uva e del vino, a partire dalla progettazione e l’impianto di vigneti, alla loro gestione ecosostenibile, alla trasformazione dell’uva e alla commercializzazione dei vini.
Il corso prepara alla professione di Enologo, ossia della figura professionale che segue tutte le fasi della produzione del vino: dalla produzione dell’uva, alla definizione del protocollo di lavorazione, alla valutazione della qualità dell’uva, fino all’imbottigliamento ed alla commercializzazione del prodotto finito.

Il corso di Laurea

Insegnamenti e metodologia

Il corso fornisce le conoscenze e forma le capacità professionali adeguate per poter operare nella filiera vitivinicola dalla produzione al consumo dell’uva e del vino: lo studente acquisisce la padronanza dei metodi chimici, fisici, sensoriali e microbiologici per il controllo e la valutazione delle materie prime, dei semilavorati e dei prodotti finiti; la capacità di individuare le più idonee soluzioni tecniche anche al fine di saper progettare l’impianto di vigneti razionali; le tecniche per la prevenzione e lotta a fitofagi e crittogame dannosi ai vigneti; le tecniche analitiche, anche non strumentali, per la caratterizzazione di tipicità, qualità e sicurezza dei prodotti di origine vitivinicola..

Il tirocinio

Il corso fornisce le conoscenze e forma le capacità professionali adeguate per poter operare nella filiera vitivinicola dalla produzione al consumo dell’uva e del vino: lo studente acquisisce la padronanza dei metodi chimici, fisici, sensoriali e microbiologici per il controllo e la valutazione delle materie prime, dei semilavorati e dei prodotti finiti; la capacità di individuare le più idonee soluzioni tecniche anche al fine di saper progettare l’impianto di vigneti razionali; le tecniche per la prevenzione e lotta a fitofagi e crittogame dannosi ai vigneti; le tecniche analitiche, anche non strumentali, per la caratterizzazione di tipicità, qualità e sicurezza dei prodotti di origine vitivinicola..

La mobilità internazionale

Gli studenti che frequentano il corso in Viticoltura ed Enologia possono accedere al programma Erasmus+ e agli altri programmi per la mobilità internazionali. Le borse Erasmus hanno una durata minima di tre mesi per la mobilità a fini di studio e di due mesi per la mobilità a fini di tirocinio, e una durata massima tra i dieci e i dodici mesi.

Gli sbocchi professionali

Il corso fornisce una preparazione che consente di operare sia come libero professionista sia come tecnico nella gestione e controllo nella filiera vitivinicola all’interno di un’azienda.
Ai sensi della legge n.129 del 10 aprile 1991 emendata con la legge n.27 del 3 febbraio 2006 per l’adeguamento al nuovo sistema dei titoli universitari il laureato nel corso può utilizzare il titolo di enologo.

La prosecuzione degli studi

Il laureato in Viticoltura ed Enologia può accedere direttamente alla laurea magistrale in Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari, attivo presso la sede universitaria di Oristano, oppure può iscriversi alla laurea magistrale in Scienze Viticole ed Enologiche, corso interateneo tra le Università di Torino, Milano, Palermo, Sassari e Foggia.

PER APPROFONDIRE

UNOrienta Live 2021 

Guarda l’ultimo episodio a tema viticoltura ed enologia e scopri la playlist completa sul nostro canale YouTube