SCOPRI

TECNOLOGIE ALIMENTARI

Guarda il video con le testimonianze di Davide Calligaro e Carlo Masini, studente e laureato in Tecnologie Alimentari.

Le tecnologie alimentari

Le tecnologie alimentari sono le tecnologie utilizzate in tutte le fasi della filiera che vanno dalla produzione al consumo, compresa la capacità di agire per garantire la sicurezza igienico-sanitaria e la qualità degli alimenti, ridurre gli sprechi, conciliare economia ed etica nella produzione, conservazione e distribuzione degli alimenti.

Il corso di laurea

Insegnamenti e metodologia

Il corso fornisce le conoscenze e forma le capacità professionali adeguate per poter operare nella filiera alimentare: lo studente acquisisce la padronanza dei metodi chimici, fisici, sensoriali e microbiologici per il controllo e la valutazione degli alimenti, delle materie prime e dei semilavorati; le abilità nell’allestire protocolli per il collaudo e la verifica di idoneità alimentare del packaging e del processo distributivo; le tecniche analitiche per la caratterizzazione di tipicità, qualità e sicurezza dei prodotti alimentari; le tecniche per la prevenzione ed il controllo delle derrate alimentari da organismi infestanti; la capacità di valutazione degli alimenti e dei loro effetti nutrizionali.

Il tirocinio

Ogni studente, prima della laurea, deve svolgere un tirocinio formativo di almeno 210 ore, corrispondente a 14 CFU, da svolgersi presso aziende private o Enti pubblici che operano nel settore agroalimentare.
Il tirocinio consente allo studente di conoscere i contesti aziendali ed i relativi aspetti economici, gestionali ed organizzativi e valutare le applicazione delle conoscenze acquisite nei contesti operativi.

La mobilità internazionale

Gli studenti che frequentano il corso in Tecnologie Alimentari possono accedere al programma Erasmus+ e agli altri programmi per la mobilità internazionali. Le borse Erasmus hanno una durata minima di tre mesi per la mobilità a fini di studio e di due mesi per la mobilità a fini di tirocinio, e una durata massima tra i dieci e i dodici mesi.

Gli sbocchi professionali

Il corso fornisce una preparazione che consente di operare quale tecnico di gestione e controllo qualità nel settore agro-alimentare privato e pubblico, tecnico di laboratori di analisi, controllo, certificazione ed indagini degli alimenti e tecnico in aziende che producono materiali e additivi collegati all’industria alimentare.

La prosecuzione degli studi

La laurea in Tecnologie Alimentari ha la sua naturale prosecuzione nel corso di laurea magistrale in Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari, attivo presso la sede universitaria di Oristano, che prepara alla professione di Tecnologo Alimentare, una delle professioni più ricercate e utili allo sviluppo del sistema produttivo della Sardegna e dell’Italia.

PER APPROFONDIRE

UNOrienta Live 2021 

Guarda l'ultimo episodio a tema tecnologie alimentari e scopri la playlist completa sul nostro canale YouTube