SCOPRI

Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari

Guarda il video con le testimonianze di Alice Cabras, studentessa del primo anno e Anastasia Vincis, laureata magistrale.

Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari

Il corso di laurea magistrale mira alla formazione della figura del tecnologo alimentare, un professionista capace di progettare e intervenire, sia a livello operativo, sia a livello teorico, nella gestione dei processi produttivi e di trasformazione dei prodotti alimentari, e capace di elaborare innovazioni di prodotto ed innovazioni nei processi produttivi esistenti.

Il corso di laurea

Insegnamenti e metodologia

Il corso è a numero programmato con 15 posti a disposizione ed è di durata biennale e distribuito in quattro semestri con la didattica frontale concentrata nel primo anno e le attività di tirocinio e di preparazione della tesi nel secondo anno, svolte all’interno delle industrie alimentari convenzionate.

La qualifica di Auditor/Responsabile di gruppo di Audit di sistemi di gestione

Tra le diverse attività del corso è previsto un modulo di formazione specialistica, all’interno dell’insegnamento di Sicurezza e Qualità degli Alimenti, che si conclude con il rilascio dell’attestato di qualifica di Auditor/Responsabile di gruppo di Audit di sistemi di gestione ai sensi delle norme UNI EN ISO 19011 e UNI EN ISO 22000, riconosciuto da IRCA (International Register of Certificated Auditors) e qualificato CEPAS (Certificazione delle Professionalità e della Formazione, accreditato presso ACCREDIA).

Il tirocinio

Il Piano di Studi prevede un tirocinio formativo, corrispondente a 22 CFU, da svolgere presso un’azienda del settore agro-alimentare oppure di servizio a tale settore (e.g. ente di certificazione, laboratorio di analisi, associazione di produttori, ecc.) dove trascorrere un periodo minimo di 21 settimane per un impegno complessivo di 550 ore.

La mobilità internazionale

Gli studenti che frequentano il corso in Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari possono accedere al programma Erasmus+ e agli altri programmi per la mobilità internazionale.
Le borse Erasmus hanno una durata minima di tre mesi per la mobilità a fini di studio e di due mesi per la mobilità a fini di tirocinio, e una durata massima tra i dieci e i dodici mesi.

Gli sbocchi professionali

Il laureato magistrale potrà svolgere i seguenti ruoli: tecnologo alimentare e ricercatore nel campo delle tecnologie e biotecnologie produttive degli alimenti; responsabile di produzione e di linee produttive; responsabile del controllo di produzione (materie prime, semilavorati e prodotti finiti); esperto per la gestione dei sistemi per la sicurezza e per la qualità degli alimenti e lead-auditor.
Queste figure professionali trovano occupazione nelle industrie alimentari e in tutte le aziende collegate alla produzione, trasformazione, conservazione e distribuzione dei prodotti alimentari.
Il laureato magistrale potrà, ovviamente, svolgere anche la libera professione di Tecnologo Alimentare e di Agronomo.

PER APPROFONDIRE

UNOrienta Live

Incontri di orientamento online

Speciale Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari